Venezia

GARY LUCAS | lunedì 23 Novembre 2015 | Venezia

gary lucas - roxy barIl chitarrista migliore e più originale d’America” dal Rolling Stone Magazine, “Guitarist with a global guitar” dal New York Times e “Chitarrista fuoriclasse leggendario” dal The Guardian, Gary Lucas è considerato uno dei più influenti ed autorevoli chitarristi viventi. Associato alla Magic Band di Captain Beafheart ed autore di “Grace” e “Mojo Pin” di Jeff Buckley, ha colmato l’universo sonoro di Leonard Bernstein e collaborato con tra gli altri John Cale, Lou Reed, Iggy Pop e Nick Cave. 

Il concerto avrà inizio allora ore 20.00. Durante la serata sarà possibile cenare, cicchettare e anche più semplicemente bere un bicchiere di vino. Ingresso gratuito.

AQ-PD CROSSING QUARTET | Lunedì 26 Ottobre 2015

L'AQUILA-PADOVA CROSSINO 4ET

Nata dall’incontro di 4 studenti dei conservatori di Padova e dell’Aquila, la formazione affonda le proprie radici nella musica jazz afroamericana. L’approccio è quello di chi è stanco di guardare indietro per rimanerci: il repertorio si appoggia su composizioni originali tutte interpretate con l’estetica contemporanea di chi si guarda intorno.
Low Coast è il titolo del loro primo album registrato nel novembre del 2013 presso il “Cat Sound Studio” di Rovigo ed edito dall’etichetta “Indijazzti Records”.

Leonardo Mezzini – Chitarra
Emanuele Pellegrini – Pianoforte
Marco Storti- Contrabbasso
Stefano Cosi – Batteria

Inizio concerto ore 20.30. Ingresso gratuito.

MOJO DUO | Lunedì 19 ottobre 2015

19102015_ParadisoPerdutoIl MOJO DUO, questo il nome della formazione, rappresenta una delle realtà musicali più interessanti d’Europa.

Dalla Svizzera, Marco Marchi è uno dei musicisti Blues e Ragtime più apprezzati nel mondo: con una media di 180 date all’anno e con il vanto di essere stato il primo elvetico ad arrivare alle finali del prestigioso concorso International Blues Challenge di Memphis, Tennesse, con la band “Marco Marchi & The Mojoworkers”. Questo favoloso cantante, chitarrista e songwriter ha uno stile talmente carico di personalità che risulta impossibile non farsi coinvolgere.

Se a tutto ciò viene unita l’armonica di Riccardo Grosso il gioco è fatto. (altro…)

NILZA COSTA (BRASILE/ITALIA) | Lunedì 5 ottobre 2015

nizlacostaLa rassegna musicale dell’osteria Paradiso Perduto di Venezia prosegue lunedì 5 ottobre con il concerto della cantante brasiliana Nilza Costa accompagnata dalla sua band. Nilza Costa è una cantante e autrice/compositrice brasiliana di Salvador (Bahia), con un cuore pulsante di ritmi ancestrali d’Africa, trasfigurati nel suo canto in un linguaggio artistico estremamente originale.

Nilza Costa – Voce
Roberto Rossi – Batteria
Pippi Dimonte – Contrabbasso
Federico Codicé – Chitarra

Inizio concerto ore 20.00. Ingresso gratuito

TRIO SQUELINI E DAVID BOATO in concerto Lunedì 14 settembre 2015 | h. 20.00

triosqueliniDirettamente da Budapest l’etno-jazz del Trio Squelini con il trombettista David Boato.
“Furioso” è il titolo del loro ultimo album uscitolo scorso giugno per la L.V. Records che il trio sta portando in tour in diverse città del Nord Italia. L’Etno-Jazz del Trio Squelini è una musica ipnotica arricchita dal suono ancestrale di strumenti tradizionali provenienti da diversi paesi, il cui uso viene arrangiato in chiave contemporanea.

SZŐKE SZABOLCS (gadulka, array mbira, sarangi)
PETER SZALAI (cajon, cajonito, kalimba, bass-kalimba, frame drum, aquaphone, small percussion)
DANIEL VACZI (alto & sopranino saxophone, kalimba, aquaphone)
DAVIDE BOATO (tromba)

Inizio concerto ore 20.00. Ingresso gratuito.

MAURIZIO PRESIDENTE @ParadisoPerduto | Lunedì 31 agosto 2015

Maurizio-Presidente“Maurizio Presidente!” è un gruppo nato a Berlino in seguito all’incontro di 6 musicisti di strada  venuti da diversi angoli d’Europa. La musica dei “Maurizio Presidente!! è un abile incrocio di stili (Swing, Afrobeat, Chanson Francese, Reggae), arricchito dalla multiculturalità dei componenti.I membri del gruppo:

Christophine Huet (FR) – Canto, Ukulele
Pier Paolo Bertoli (IT) – Fisarmonica
Orpheas Tziagidis (GR) – Saxofono Tenore
Sylvain Bouysset (FR) – Basso Acustico Fretless
Davide Provenzano (IT) – Tromba, Canto
Samuel Neyhousser (BE) – Percussioni, Canto

Inizio concerto ore 20.00. Ingresso gratuito.

I FORESTIERI | Lunedì 1° maggio @ParadisoPerduto

forastieri_1Dalla fusione di diverse tradizioni e culture musicali nasce il progetto Forasteri: con un ritmo serrato e coinvolgente balli frenetici si alternano a melodie d’amore struggenti, a canti politici e sociali. Dalle Alpi alle coste della Grecìa salentina, dal Caucaso al Baixo Alentejo, dal Gobi al Massif Central, le diverse tradizioni popolari si mescolano e si arricchiscono con sonorità intense e contaminate. Il filo conduttore durante tutto il concerto è la voce del popolo, un unico grande racconto di vita, d’amore e di lotta che supera qualsiasi barriera fisica e ideologica.

I Forestieri sono: Brigitta Casieri – voce principale e bodharàn; Natalia Caprili – fisarmonica e voce; Siro Nicolazzi . chitarra acustica, percussione e voce; Nicola Bellulovich – sax soprano; Lorenzo D’angelo – chitarra classica, acustica ed elettrica.

Inizio concerto ore 20.00. Ingresso gratuito

MONKEY BRAIN TRIO | Lunedì 11 maggio

Monkey Brain Trio orizzonTrio capitanato da Henry Cook saxofonista e flautista statunitense che ha inciso con alcuni tra i piu’ grandi musicisti jazz come John Tchicai, Bob Moses, Don Moye, Frank Lacy e Mulatu Astatke. La ritmica di cui si avvale in questo trio e’ composta da Roberto Raciti al contrabbasso ed Ermanno Baron alla batteria, musicisti con i quali collabora da diversi anni. MBT e’ una formazione atipica ed originale di matrice certamente jazz ma con influenze Afro, blues e funk. Il repertorio che presenta e’ una miscela di composizioni originali, brani del grande Thelonious Monk rielaborati e pezzi tratti dalla tradizione afro/funk etiope tra i quali brani di Mulatu Astatke che Cook suona con il Washint, flauto etiope di cui egli e’ il maggior esponente in Occidente.

Inizio concerto ore 20.00. Ingresso gratuito.

I “Nane” che son GIGANTI

Terrazza sulla laguna, un sole di maggio che promette bene, gli Alberoni a prua.
Ristorante_NaneSi osserva l’orizzonte dentro il quadro, il gusto serenissimo dei colori nei movimenti semplici, di marea. La cucina è viva di sacri argentei pesci lagunari. Il cielo è azzurro, dopo un “fil de piova” la brezza aleggia leggera, tira sotto vento da Poveglia. Scie di nuvole pecorine scorrono, l’acqua è limpida, verde e sincera. La parola del pesce e dell’indiscutibile mare è senza ipocrisia.
È il barocco su cui ogni mona si cimenta. Bello e felice… solo Napoli.
“Risotto di scampi col gorgonzola”. È il Gò che parla, il Marsion, sono gli odori di Venezia, la tavola dell’anima “sfondarse el bueo”.

Gamberetti nostrani sgusciati, gransoporo peoso
Seppioline nostrane fritte in olio di Dio
Granceola degli amanti
Peoci generosi
Capesante strabilianti profane
Sanpiero nello spirito di Pietro

In cucina v’è scuola, sesso e verità. Un richiamo per orecchie fini e palati perduti. L’opera d’arte si vede, si sente e a volte… si mangia!
Un buon ristorante ha il valore prima del prezzo.
Il ristorante Nane è stato scuola, incontro d’amore tra il palato e la cucina classica veneziana. Nane. Seppioline nostrane Gesù.